100 anni di Maci. La mostra

Dal 18 al 21 ottobre 2019, Mondovale ha organizzato la mostra documentaria “100 anni di Maci”, rassegna di documenti editi ed inediti sulla figura leggendaria di Mario “Maci” Battaglini, di cui ricorreva il 20 ottobre, il centenario della nascita

Inaugurazione della mostra venerdì 18 ottobre 2019: a sinistra Luigi Contegiacomo presidente di Mondovale, a destra Roberto Tovo, vicesindaco di Rovigo

Inaugurazione della mostra venerdì 18 ottobre 2019: a sinistra Luigi Contegiacomo presidente di Mondovale, a destra Roberto Tovo, vicesindaco di Rovigo. Foto per gentile concessione di Gianpaolo Donzelli

La mostra voleva presentare al pubblico più giovane e ai neofiti del rugby rodigino e veneto la figura del rugbysta di Rovigo più popolare nel mondo, a cui la città ha intitolato lo stadio del rugby di viale Alfieri.

 

Allo stesso tempMOSTRA-PER MARIOo la mostra, articolata lungo 11 pannelli e vari documenti, cimeli originali e alcune fotografie inedite, ha rivisitato alcuni momenti della carriera e della vita di Maci finora non ben conosciuti, come la sua carriera di allenatore di Rovigo, Fiamme Oro, Treviso, Petrarca, Bologna, Nazionale italiana e le sue vicissitudini durante la campagna di Russia nella Seconda Guerra mondiale.

MOSTRA-PER MARIO

Infine, la mostra ha fatto da cornice alla presentazione del docu-film “Le roi des buteurs”, nella riedizione di Saverio Girotto e Alberto Guerrini (vedi articolo dedicato), avvenuta domenica 20 ottobre, centesimo compleanno di Mario Battaglini (Immagini della mostra per gentile concessione di Gianpaolo Donzelli).

loc-maci-100

La mostra è articolata nei capitoli:  Maci atleta / Maci in Francia / Maci militare / Maci allenatore / Maci e la Nazionale / Maci e la sua Rovigo / Maci e Internet  per undici pannelli complessivi oltre a documenti originali come il diploma del titolo italiano Gil 1939, il primo titolo italiano del 1951, l’assegnazione della Croce al valore militare (1942), foto inedite provenienti dalla collezione privata di Marisa Battaglini e dai materiali “francesi” ritrovati da Elvis Lucchese (Immagini della mostra per gentile concessione di Gianpaolo Donzelli).

MOSTRA-PER MARIO

MOSTRA-PER MARIO

MOSTRA-PER MARIO

 

doc03584320170915093832_001

Fotoriproduzione dell’originale per gentile concessione di Marisa Battaglini

La mostra ricostruisce e fissa con esattezza le tappe della carriera poliedrica di Maci con gli anni giovanili in rossoblu, la prima partita internazionale disputata, l’esordio in Nazionale, il primo titolo italiano conquistato con la maglia dell’Amatori Milano, il primo campionato del Rovigo, i tre anni in Francia con le squadre del Vienne e del Toulon, il primo titolo italiano per una squadra veneta con la maglia del Rovigo, l’ultima partita in maglia rossoblù e le controverse vicende federali, il “triplete” da allenatore delle Fiamme Oro, l’ultima partita da allenatore del Rovigo.

Maci Battaglini con la maglia del Vienne durante la sua prima stagione in riva al Rodano, il 1947-48. Per gentile concessione di Marisa Battaglini

Leave a Reply

*

captcha *